‘Combattere il doping’

Articolo pubblicato nel sito UEFA

Le squadre finaliste a UEFA EURO 2008TM hanno firmato una Carta Anti-Doping innovativa che apre agli esami del sangue per i giocatori per la prima volta. I rappresentanti della associazioni nazionali delle 16 squadre partecipanti, hanno firmato l’atto a Vienna durante il workshop dedicato alle finaliste, permettendo l’esame incorciato sangue-urine per circa 300 test prima e durante il prossimo torneo in Austria e Svizzera.

Misure precise
Le nuove misure precise permetteranno l’individuazione delle sostanze proibite, inclusa l’EPO, mentre una nuova tecnica per individuare l’ormone della crescita verrà usata per la prima volta. Gli esperti riusciranno anche a stabilire se il sangue di un atleta è stato manipolato tramite trasfusione. “Quello che succede oggi è un segnale forte delle federazioni che supportano la lotta al doping nel calcio”, ha detto il Presidente della UEFA Michel Platini prima della cerimonia per la firma che si è tenuta all’Ernst-Happel-Stadion, che ospiterà la finale dell’EURO il 19 giugno.

Procedura
Questa carta dà il via a un minimo di 160 controlli che le finaliste sosterranno ancora prima del cacio d’inizio. Gli esami saranno a sorpresa almeno in una occasione, sia nelle fasi iniziali della preparazione oppure una volta che le nazionali si saranno stabilite nelle proprie basi in Austria e Svizzera prima della gara d’apertura del 7 giugno. I 12 Funzionari del Controllo Doping UEFA (DCOs) condurranno i test prima di inviare i campioni al laboratorio austriaco di Seibersdorf sostenuto dalla WADA, e i risultati saranno inoltrati alla UEFA prima della gara iniziale tre la Svizzera e la Repubblica Ceca che si giocherà a Basilea.

‘Proteggere l’integrità’
“Come organizzazione internazionale indipendente responsabile di coordinare e monitorare la lotta globale al doping nello sport, la WADA è lieta che la UEFA abbia messo in piedi per questo evento un programma anti-doping che rispetta tutti i requisiti del Programma Mondiale Anti-Doping”, ha detto il rappresentante della WADA rnonché Segretario di Stato Portoghese per lo Sport, Laurentino Dias. “La WADA è impaziente di continuare la cooperazione fruttuosa con la UEFA e con gli altri membri della fimiglia del calcio in vista di questo grande evento e oltre, per proteggere l’integrità e l’onestà di questo sport e per garantire uno sport libero dal doping”.

Test pre-gara
Ulteriori 124 test verranno condotti durante le 31 gare del torneo, con due giocatori di ogni squadra che verranno accompagnati al controllo doping per lasciare i loro campioni subito dopo il fischio finale. Il laboratorio approvato dall WADA a Losanna lavorerà costantemente durante il torneo, e analizzerà tutti i campioni entro 48 ore, quindi la UEFA riceverà la notifica dei risultati prima della gara seguente della nazionale in questione. La UEFA lavorerà poi a stretto contatto con le Organizzazioni Nazionali Antidoping (NADOs) di Austria e Svizzera durante il torneo. Le due organizzazioni NADOs metteranno a disposizione accompagnatori esperti per condurre ogni giocatore direttamente al controllo anti-doping.

Annunci
Pubblicato su Dal web. Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: